Attivato servizio rilascio Carta di Identità Elettronica

 

Il Comune di Sant’Egidio alla Vibrata ha introdotto la nuova Carta d'identità Elettronica (C.I.E.) . Il cittadino può, pertanto, richiedere la C.I.E. al Comune di residenza o di dimora con nulla osta del Comune di residenza.

Il processo di emissione della C.I.E. è gestito direttamente dal Ministero dell'Interno; la consegna avviene entro sei giorni lavorativi dalla data della richiesta allo sportello anagrafe del Comune.
Il progetto della nuova C.I.E. è finalizzato ad incrementare i livelli di sicurezza dell'intero sistema di emissione attraverso la centralizzazione del processo di produzione, personalizzazione e stampa della C.I.E., a cura dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, nonché mediante l'adeguamento delle caratteristiche del supporto agli standard internazionali di sicurezza e a quelli anticlonazione ed anticontraffazione in materia di documenti elettronici.
La nuova C.I.E. oltre ad essere strumento di identificazione del cittadino, è anche un documento di viaggio in tutti i paesi appartenenti all'unione Europea e in quelli con cui lo Stato Italiano ha firmato specifici accordi.

1) Per richiedere la C.I.E. bisogna essere iscritti nell'anagrafe della popolazione residente nel Comune di Sant’Egidio alla Vibrata

2) I cittadini residenti in altro Comune Italiano possono chiedere la carta di identità, solo per gravi e comprovati motivi di impossibilità a recarsi presso il proprio Comune di residenza. Solo in seguito alla trasmissione del nulla Osta al Comune di Sant’Egidio alla Vibrata da parte del comune di residenza, sarà possibile procedere alla richiesta della carta di identità.

Modalità di richiesta

Il cittadino può chiedere la C.I.E. al Comune di residenza o di dimora nei casi di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto del documento di identificazione.
La richiesta della C.I.E. può essere effettuata presentandosi personalmente allo sportello anagrafe del Comune di Sant’Egidio alla Vibrata in Piazza Europa n. 26 nei giorni di:

- martedi e sabato dalle 9:30 alle 13:30;

- giovedi dalle ore 8:00 alle 13:30

Il rinnovo può essere effettuato a partire da 180 giorni prima della scadenza della validità.
Il cittadino dovrà presentarsi presso lo sportello anagrafe.

Iter procedura

· In caso di primo rilascio esibisce all’operatore Comunale dello sportello anagrafe un altro documento di identità in corso di validità. Se non ne è in possesso dovrà presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni con documenti validi;

· In caso di rinnovo o deterioramento del vecchio documento consegna quest’ultimo all’operatore comunale dello sportello anagrafe. La carta di identità scaduta o in scadenza deve essere obbligatoriamente consegnata allo sportello: in caso di furto o smarrimento o deterioramento (tale da non permettere il riconoscimento del numero della carta) del vecchio documento occorre presentarsi allo sportello con la denuncia resa presso le competenti Autorità Italiane (Commissariato di Polizia o Stazione Carabinieri).

Il Comune di sant'Egidio è accreditato all’AIDO per cui “i cittadini maggiorenni possono, in sede di richiesta della CIE, manifestare la volontà di donazione degli organi e tessuti attraverso una dichiarazione”.

I cittadini extracomunitari devono presentare anche l'originale del permesso di soggiorno valido o la copia del permesso di soggiorno scaduto con l'originale della ricevuta attestante l'avvenuta richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla scadenza dello stesso.

N.B.: ai cittadini Comunitari e cittadini Stranieri extracomunitari la carta di identità viene rilasciata non valida ai fini dell'espatrio.

Consegna all’operatore comunale il codice fiscale;

Verifica con l’operatore comunale i dati anagrafici rilevati dall’anagrafe comunale;

Fornisce, se lo desidera, indirizzi di contatto per essere avvisato circa la spedizione del suo documento;

Indica la modalità di ritiro del documento desiderata (consegna presso un indirizzo indicato);

Fornisce all’operatore comunale la fotografia. La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. Le indicazioni su come effettuare correttamente la foto sono disponibili nella sezione “Modalità di acquisizione foto” ;

Procede con l’operatore comunale all’acquisizione delle impronte digitali, secondo le modalità consultabili a questo indirizzo “Modalità di acquisizione impronte”

Firma il modulo di riepilogo procedendo altresì alla verifica finale sui dati;

Al termine delle operazioni di inserimento e verifica dei dati, lo sportello rilascerà al cittadino stesso la ricevuta della richiesta della C.I.E. (tale ricevuta costituisce documento di identificazione o riconoscimento).
 

Costi

Il corrispettivo è fissato dall'art. 1 del decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 25 maggio 2016.
Le somme complessivamente dovute dagli utenti per le due ipotesi fondamentali di rilascio della nuova C.I.E., sono così riassunte:

rilascio di nuova C.I.E: corrispettivo € 22,00

rilascio di nuova C.I.E. a seguito di smarrimento, deterioramento, furto o altro: corrispettivo € 22,00.

L'importo sarà riscosso dall'Ufficiale di Anagrafe all'atto della richiesta allo sportello della Carta di Identità Elettronica, in contanti.

Per rilascio Carta di identità cartacea per casi eccezionali e comprovati

corrispettivo € 6,21

duplicato corrispettivo € 11,20

Tempi

La consegna della C.I.E. da parte del Ministero dell'Interno avverrà entro sei giorni lavorativi.

La carta di identità non perde la sua validità se il cittadino ha cambiato indirizzo o residenza.

Non esiste un limite di età per chiedere il rilascio della carta di identità, ma solo un differente periodo di validità:

vale 3 anni per i minori di 3 anni

vale 5 anni per i minori di età compresa fra 3 e 18 anni

vale 10 anni per i maggiori di 18 anni

Avvertenze

La carta di identità non deve essere alterata o modificata perché perde validità.
La plastificazione (o altro tipo di alterazione del documento come la modifica o aggiunta di dati eseguita autonomamente) non consente la verifica dell'autenticità del documento.

Consegna

La C.I.E. viene consegnata, a cura del Ministero dell'Interno entro sei giorni lavorativi, direttamente al cittadino, all'indirizzo indicato dal cittadino stesso al momento della richiesta allo sportello Anagrafe.
Se il cittadino non venisse trovato all'indirizzo precedentemente indicato, la C.I.E. resta in giacenza all'Ufficio Postale 15 giorni solari ( a partire dal 4° giorno solare successivo al rilascio dell'avviso)
Nel caso in cui la C.I.E. non sia stata ritirata dal cittadino richiedente ( o suo delegato ) dall'Ufficio Postale torna alla sede del Ministero dell'Interno.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all'Ufficio Anagrafe
Responsabile Procedimento Dott.ssa Mascia Maria Grazia

          

aido.jpg

 

Notizie collegate